Difendiamo gli artigiani: le mie tre proposte per San Gregorio Armeno

Oggi ho passeggiato tra le strade incantevoli del centro storico, per incontrare gli artigiani che portano in alto il prestigio degli antichi mestieri di Napoli.
Quale miglior esempio della celebre “via dei presepi”?

L’amore e la passione degli artisti di San Gregorio Armeno mi lascia ogni volta a bocca aperta. Un’ arte senza tempo che affascina e attira i turisti di tutto il mondo, con la sua atmosfera magica che tiene vive le più antiche tradizioni della nostra amata città.

L’artigianato napoletano è motivo di enorme orgoglio per tutti noi, ma vogliamo che diventi sempre di più anche il cuore pulsante dell’economia cittadina!

Per questo, insieme agli stessi artigiani e ai cittadini del centro storico, abbiamo ideato tre proposte per promuovere e valorizzare l’eccellenza delle arti partenopee:

1. vincoliamo la destinazione d’uso di Via San Gregorio Armeno, affinché sia per sempre la strada dei pastori;

2. creiamo corsi di formazione rivolti ai #giovani, perché la cultura sia occasione fertile di impiego e sviluppo economico;

3. rendiamo l’arte presepiale e i pastori di San Gregorio Armeno Patrimonio Culturale dell’Unesco, per dare a questo antico mestiere il lustro che merita.

Partiamo dalla celebre via dei presepi, con proposte concrete e immediatamente attuabili, per poi estendere giorno dopo giorno il programma di tutela e valorizzazione a tutte le eccellenze locali.

Il mio obiettivo è rendere l’artigianato napoletano fiore all’occhiello della città, ispirazione per i giovani e calamita per l’occupazione.

E tu, sei d’accordo con queste proposte? Quali sono le tue idee per preservare e valorizzare le arti e i mestieri della tradizione? Fammi sapere qui sotto, e… ci vediamo tra le strade di Napoli!

Le tue proposte per la città di Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *